Il contributo contrattuale

I Contratti Collettivi di lavoro Edili-industria, Edili-artigianato e Edili - Aniem - Anier (dal 1° Gennaio 2017) hanno introdotto, a partire da gennaio 2015, un accantonamento previdenziale presso il Fondo Prevedi a favore di tutti i lavoratori edili soggetti agli stessi Contratti. Tale accantonamento viene effettuato tramite un contributo mensile a carico del solo datore di lavoro, denominato “contributo contrattuale”. Il contributo contrattuale ha un importo variabile tra gli 8 e 16 euro mensili, a seconda della categoria e del livello di inquadramento del lavoratore.

Per i lavoratori non ancora iscritti a Prevedi, il versamento del 1 contributo contrattuale obbligatorio comporta l'adesione al Fondo Pensione medesimo. Per coloro già iscritti a Prevedi, il contributo contrattuale si somma alle altre fonti contributive scelte dagli aderenti al momento dell'adesione.

Il contributo contrattuale maturando non può essere versato ad una forma pensionistica complementare diversa da Prevedi, perché solo Prevedi è il Fondo Pensione di riferimento dei CCNL Edili-industria, Edili-artigianato e Edili - Aniem - Anier.