Modalità di contribuzione a Prevedi

Prevedi ti offre la possibilità di scegliere quanto versare nel Fondo Pensione e di variare questa scelta nel tempo:

Misure contributive per i lavoratori dipendenti delle aziende edili

In aggiunta al contributo contrattuale, che ti viene accantonato per Contratto, puoi scegliere di versare a Prevedi l’1% della tua retribuzione lorda mensile se sei soggetto al CCNL Edili - Industria o Edili - Artigianato o l'1,1% della tua retribuzione lorda mensile se sei soggetto al CCNL Edili - Aniem - Anier. Avrai così diritto ad un aumento retributivo dell’1% se soggetto ai CCNL Edili - Industria e Edili - Artigianato o dell'1,1% se soggetto al CCNL Edili - Aniem - Anier che il tuo datore di lavoro verserà direttamente sulla tua pensione integrativa in Prevedi. Inoltre, potrai decidere di versare a Prevedi il tuo TFR per integrare ulteriormente il tuo risparmio previdenziale: se effettui questa scelta tieni conto che potrai sempre modificare la percentuale di TFR conferita a Prevedi nel modo seguente:

  • Se hai iniziato a lavorare entro il 28 aprile 1993, potrai scegliere tra le seguenti percentuali di TFR da versare a Prevedi: 0% o 18% o 100% sia in incremento che in diminuzione;
  • Se hai iniziato a lavorare dopo il 28 aprile 1993, potrai scegliere tra le seguenti percentuali di TFR da versare a Prevedi: 0% o 100% sia in incremento che in diminuzione.
  • Consulta la Modulistica

La variazione della percentuale di TFR conferita a Prevedi viene effettuata tramite il modulo “Richiesta di modifica della percentuale di TFR da destinare a Prevedi” disponibile nella sezione modulistica del sito web di Prevedi.

Se ad esempio guadagni 2.000 euro lordi al mese, in aggiunta al contributo contrattuale a carico del datore di lavoro potrai versare ulteriori 20 euro mensili e avrai così diritto ad un ulteriore contributo a carico del datore di lavoro anch’esso pari a 20 euro mensili: si tratta di un guadagno pari al 100% del tuo contributo, non perderlo! Ricorda inoltre che, se e quando lo vorrai, potrai sospendere il contributo dell’1% della retribuzione a tuo carico, con conseguente sospensione del contributo aziendale dell’1% (il contributo contrattuale a carico del datore di lavoro continuerà, invece, ad essere versato a Prevedi).

Visualizza qui un esempio del beneficio contributivo derivante dall’adesione a Prevedi:

Misure contributive per gli imprenditori e gli amministratori delle imprese edili, per i loro collaboratori familiari e professionali

Dal 2015 anche gli imprenditori edili, gli amministratori delle imprese edili e i loro familiari e professionisti collaboratori possono iscriversi a Prevedi e godere dei benefici offerti dal Fondo per crearsi una pensione integrativa. Per tali categorie la misura della contribuzione viene scelta liberamente dall’interessato che dovrà solo comunicare all’indirizzo e-mail del Fondo l’importo che intende versare e quando vuole versarlo. A tutto il resto provvederà Prevedi!

Per un elenco dettagliato delle categorie di lavoratori non dipendenti che possono iscriversi a Prevedi leggi l’art. 5 comma 1 lettere g), h), i) ed l) dello Statuto clicca qui: