Skip to main content

Prevedi alimenta la tua pensione

Informazioni sulle misure contrattuali del Fondo pensione Prevedi

Fondo Pensione Prevedi
Informazioni sulle misure contrattuali
Il tuo accantonamento
mensile con Prevedi.

Modalità di contribuzione a Prevedi

I Contratti Collettivi di lavoro Edili-industria, Edili-artigianato e Edili - Aniem - Anier (dal 1° Gennaio 2017) hanno introdotto, a partire da gennaio 2015, un accantonamento previdenziale presso il Fondo Prevedi a favore di tutti i lavoratori edili soggetti agli stessi Contratti. Tale accantonamento viene effettuato tramite un contributo mensile a carico del solo datore di lavoro, denominato “contributo contrattuale”. Il contributo contrattuale ha un importo variabile tra gli 8 e 16 euro mensili, a seconda della categoria e del livello di inquadramento del lavoratore.

Per i lavoratori non ancora iscritti a Prevedi, il versamento del 1 contributo contrattuale obbligatorio comporta l'adesione al Fondo Pensione medesimo. Per coloro già iscritti a Prevedi, il contributo contrattuale si somma alle altre fonti contributive scelte dagli aderenti al momento dell'adesione.

Il contributo contrattuale maturando non può essere versato ad una forma pensionistica complementare diversa da Prevedi, perché solo Prevedi è il Fondo Pensione di riferimento dei CCNL Edili-industria, Edili-artigianato e Edili - Aniem - Anier.

Modalità

Per gli Operai

Il contributo contrattuale viene calcolato dal datore di lavoro in base alle ore ordinarie di effettivo lavoro. In tali ore sono compresi i congedi parentali obbligatori (ad esempio maternità).

Non vengono invece considerate, ai fini del calcolo del contributo contrattuale, le ore di straordinario, malattia, cassa integrazione, congedo parentale facoltativo.

Modalità

Per gli Impiegati

Il contributo contrattuale viene calcolato su base mensile, con riferimento a 14 mensilità: a tal fine, il periodo di lavoro pari o superiore a 15 giorni viene considerato come intero, mentre quello inferiore a 15 giorni non viene considerato. Per il raggiungimento dei 15 giorni sono considerati utili i periodi di assenza per congedi parentali obbligatori, ma non quelli per congedi parentali facoltativi, malattia, infortunio, cassa integrazione e aspettativa non retribuita.

Per la 13a e 14a mensilità il contributo contrattuale per gli impiegati viene calcolato in proporzione ai ratei maturati delle stesse mensilità. In caso di part time il contributo contrattuale viene ridotto in modo proporzionale alla misura del part time.

Le modalità del Fondo Prevedi

Come funziona il contributo contrattuale e perché conviene integrarlo

Per i lavoratori non ancora iscritti a Prevedi alla data del 31 dicembre 2014, il contributo contrattuale rimane l’unica fonte contributiva a Prevedi fino a quando non decideranno, liberamente, di integrare l’adesione al Fondo Pensione, sottoscrivendo l’apposito modulo di adesione. L’iscrizione a Prevedi conseguente al versamento del solo contributo contrattuale viene definita "iscrizione contrattuale" e non comporta alcun ulteriore impegno contributivo per il lavoratore, il quale ha le stesse facoltà e gli stessi diritti di tutti gli altri iscritti al Fondo Pensione.

Integrare l’adesione a Prevedi (cioè aggiungere ulteriori contribuzioni al contributo contrattuale) conviene, perché aumenta la tua retribuzione:

Attivando il contributo dell’1% a tuo carico se soggetto ai CCNL Edili Industria e Edili Artigianato o il contributo 1,1% a tuo carico se soggetto al CCNL Edili - Aniem - Anier, infatti, avrai diritto subito ad un contributo di uguale misura a carico del tuo datore di lavoro: non rinunciare a questo beneficio economico!

Integrare l’adesione a Prevedi conviene davvero

Le Parti Sociali firmatarie dei CCNL Edili-industria e Edili-artigianato hanno indicato le modalità di calcolo del contributo contrattuale nell’Accordo del 13/01/2015 e nel conseguente vademecum operativo del 20/02/2015, disponibili nella sezione Normativa del nostro sito.

Per accedervi direttamente clicca qui: Scarica il Documento