Skip to main content

Richiesta di anticipazione

Fondo pensione Prevedi richiesta di anticipazione

Fondo Pensione Prevedi
Scarica Modulo: Richiesta_di_anticipazione_per_spese_sanitarie.pdf

Informazioni su richiesta di anticipazione per spese sanitarie

L’art. 11 comma 7 lett. a) del D.Lgs. 252/05 prevede la possibilità di chiedere, in qualsiasi momento, l’anticipazione fino al 75% della posizione maturata nel fondo pensione per far fronte a spese sanitarie a seguito di gravissime situazioni relative a sé, al coniuge o ai figli per terapie e interventi straordinari riconosciuti dalle competenti strutture pubbliche.
La certificazione della gravità delle condizioni di salute deve essere effettuata sul modello appositamente predisposto da Prevedi e allegato al modulo di anticipazione.
Questa anticipazione è soggetta a tassazione compresa tra il 9% e il 15% sulle contribuzioni versate a Prevedi e a suo tempo dedotte dal reddito del lavoratore (i rendimenti prodotti dal Fondo non sono, invece, soggetti a tassazione in fase di liquidazione). La tassazione del 15%, infatti, diminuisce dello 0,3% per ogni anno di permanenza nel Fondo Pensione a partire dal quindicesimo, fino ad arrivare ad un’aliquota minima del 9%.
Documenti da allegare alla richiesta

  • Copia documento d’identità dell’iscritto al Fondo (fronte/retro);
  • Certificazione attestante le gravi condizioni di salute rilasciata da ASL/medico di base/Azienda Ospedaliera (allegato);
  • In caso di richiesta per coniuge/figli: stato di famiglia o documento attestante legame di parentela con l’iscritto;
  • Fatture comprovanti spese sostenute o preventivi di spesa (con data non anteriore a 6 mesi dalla richiesta); in caso di preventivi è previsto l’obbligo di inviare al Fondo, successivamente, i consuntivi di spesa);
  • In caso di finanziamento con cessione del V della retribuzione: allegare quietanza o conteggio estintivo del finanziamento rilasciati dalla società finanziaria;
  • In caso di pagamento su un conto corrente di cui l’iscritto a Prevedi non è intestatario o cointestatario: allegare modello di delega all’incasso predisposto da Prevedi, con documento di identità dell’iscritto e dell’intestatario del conto corrente.

Per gli aspetti fiscali delle anticipazioni si prega invece di vedere il Documento sul regime fiscale, disponibile alla sezione "Statuto e nota informativa" del presente sito internet.

Scarica Modulo: Richiesta_di_anticipazione_per_acquisto_prima_casa.pdf

Informazioni su richiesta di anticipazione per acquisto 1 casa

L’art. 11 comma 7 lett. b) del D.Lgs. 252/05 prevede la possibilità di chiedere, dopo 8 anni di iscrizione al fondo pensione, l’anticipazione fino al 75% della posizione maturata nel fondo pensione per far fronte alle spese di acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli, documentato con atto notarile.
Questa anticipazione è soggetta a tassazione del 23% sulle contribuzioni versate a Prevedi e a suo tempo dedotte dal reddito del lavoratore (i rendimenti prodotti dal Fondo non sono, invece, soggetti a tassazione in fase di liquidazione).
Documenti da allegare alla richiesta

  • Copia documento d’identità dell’iscritto al Fondo (fronte/retro);
  • Copia dell’atto notarile di acquisto o del contratto preliminare di compravendita della casa (la domanda di anticipazione deve essere presentata entro 18 mesi dalla data di stipula dell’atto);
  • In caso di richiesta per coniuge/figli: stato di famiglia o documento attestante legame di parentela con l’iscritto;
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio o autocertificazione attestante che trattasi di prima casa di abitazione e che l’iscritto (o il figlio) non è proprietario di altra abitazione;
  • Dichiarazione di voler trasferire, entro 18 mesi dall’acquisto dell’abitazione, la propria residenza nel comune ove è ubicato l’immobile acquistato;
  • In caso di finanziamento con cessione del V della retribuzione: allegare quietanza o conteggio estintivo del finanziamento rilasciati dalla società finanziaria;
  • In caso di pagamento su un conto corrente di cui l’iscritto a Prevedi non è intestatario o cointestatario allegare modello di delega all’incasso predisposto da Prevedi, con documento di identità dell’iscritto e dell’intestatario del conto corrente.

In caso acquisto da cooperativa, allegare inoltre:

  • Atto di assegnazione alloggio o certificazione idonea ad attestare il possesso delle quote, unitamente a documentazione attestante esborsi sostenuti o da sostenere (la domanda di anticipazione deve essere presentata entro 18 mesi dalla data indicata nell’atto di assegnazione).

In caso di costruzione della casa, allegare inoltre:

  • Titolo attestante la proprietà del terreno ove si edifica.
Scarica Modulo: Richiesta_di_anticipazione_per_ristrutturazione_prima_casa.pdf

Informazioni su richiesta di anticipazione per ristrutturazione 1 casa

L’art. 11 comma 7 lett. b) del D.Lgs. 252/05 prevede la possibilità di chiedere, dopo 8 anni di iscrizione al fondo pensione, l’anticipazione fino al 75% della posizione maturata nel fondo pensione per far fronte alle spese di ristrutturazione della prima casa di abitazione per sé o per i figli.
Questa anticipazione è soggetta a tassazione del 23% sulle contribuzioni versate a Prevedi e a suo tempo dedotte dal reddito del lavoratore (i rendimenti prodotti dal Fondo non sono, invece, soggetti a tassazione in fase di liquidazione).

Documenti da allegare alla richiesta

  • Copia documento d’identità dell’iscritto al Fondo (fronte/retro);
  • Titolo attestante la proprietà dell’immobile da ristrutturare;
  • Stato di famiglia attestante rapporto di parentela con l’aderente (in caso di richiesta di anticipazione a favore di figli);
  • Copia delle fatture e dei bonifici di pagamento oppure del preventivo della ditta che eseguirà i lavori (la domanda di anticipazione deve essere presentata entro 18 mesi dalla data indicata in fattura/preventivo);
  • Certificazione in cui si attesta che i lavori rientrano in quelli previsti dalla normativa art. 3, comma 1, lettere a) b) c) d), D.P.R. n° 380/2001 (oppure, eventualmente, l’idonea autocertificazione allegata al modulo);
  • In caso di finanziamento con cessione del V della retribuzione: allegare quietanza o conteggio estintivo del finanziamento rilasciati dalla società finanziaria;
  • In caso di pagamento su un conto corrente di cui l’iscritto a Prevedi non è intestatario o cointestatario allegare modello di delega all’incasso predisposto da Prevedi, con documento di identità dell’iscritto e dell’intestatario del conto corrente.
  • In caso di interventi riguardanti il condominio: allegare copia della delibera assembleare e della tabella millesimale di ripartizione delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione sul condominio.
Scarica Modulo: Richiesta_di_anticipazione_per_ulteriori_esigenze.pdf

Informazioni su richiesta di anticipazione per ulteriori esigenze

L’art. 11 comma 7 lett. c) del D.Lgs. 252/05 prevede la possibilità di chiedere, dopo 8 anni di iscrizione al fondo pensione, l’anticipazione fino al 30% della posizione maturata nel fondo pensione.
Questa anticipazione è soggetta a tassazione del 23% sulle contribuzioni versate a Prevedi e a suo tempo dedotte dal reddito del lavoratore (i rendimenti prodotti dal Fondo non sono, invece, soggetti a tassazione in fase di liquidazione).

Documenti da allegare alla richiesta

  • Copia documento d’identità dell’iscritto al Fondo (fronte/retro);
  • In caso di finanziamento con cessione del V della retribuzione: allegare quietanza o conteggio estintivo del finanziamento rilasciati dalla società finanziaria;
  • In caso di pagamento su un conto corrente di cui l’iscritto a Prevedi non è intestatario o cointestatario allegare modello di delega all’incasso predisposto da Prevedi, con documento di identità dell’iscritto e dell’intestatario del conto corrente.